Report conferenza IMBA sui sentieri sostenibili e la MTB in Italia

Riportiamo integralmente il Report conferenza IMBA sui sentieri, pubblicato il 28/09/2015 nella sezione new del sito IMBA Italia.

Rileggendolo e rileggendolo, ad un mese di distanza ci è balzato agli occhi un dettaglio che non avevamo preso in giusta considerazione. 

“La vetrina di Cosmobike (la più importante fiera del ciclo in Italia) è stata importante ma ha presentato anche un paradosso. La poca attenzione al tema sentieri da parte delle aziende del settore. Aziende che erano in fiera per “vendere” puntando anche sul boom della mountain bike (e tra poco delle Emtb) ma che si dimostreranno poco lungimiranti se non si adopereranno per difendere e sviluppare la rete sentieristica.”

In un certo senso, a nostro avviso è come se le squadre di calcio non si occupassero dei loro campi di gioco e tutti gli oneri fossero a carico di altri. Quindi riteniamo molto importante lo sviluppo di un dialogo con le aziende di settore sul tema, al fine anche di garantire un giusto e continuo sviluppo di tutto il sistema Mtb. 

Di seguito l’articolo integrale

“IMBA Italia ha fatto un altro passo in avanti durante CosmoBike 2015. Abbiamo organizzato insieme ad ASD Emissioni Zero ed in collaborazione con Bicilive la prima conferenza sulla sentieristica mtb in Italia.

L’obiettivo di coinvolgere diverse realtà e di cogliere l’occasione per allinearsi su dei criteri oggettivi e condivisi è stato pienamente centrato. Il sentiero sostenibile IMBA è stato il comune denominatore attorno al quale i vari relatori sono intervenuti ed hanno risposto alle domande del pubblico.

ConferenzaCosmoBike-17-1024x682

Qui l’introduzione di IMBA Italia sul sentiero sostenibile.

Era importante capire quali fossero le posizioni degli addetti ai lavori e degli appassionati ed è stato interessante sentire in conferenza che i trails siano ritenuti da molti (e non solo addetti ai lavori)  una parte importante dello sport. Ma c’è ancora tanto da fare.

Il dialogo è al primo posto per IMBA ed ascoltare e confrontarsi era importante. I tempi erano maturi per un dialogo costruttivo, alto, e pratico. Ci tenevamo ad avere CAI Cicloescursionismo con cui ci sono molte affinità e punti di vista condivisi. Non sempre le sezioni CAI ed i bikers sono riusciti a confrontarsi “pacificamente” ma potremmo essere ad un punto di svolta grazie ad IMBA e CAI Cicloescursionismo che sta facendo la sua battaglia culturale all’interno di un club con una storia che non nasce dalle due ruote come sappiamo.

ConferenzaCosmoBike-11-1024x682

 

La vetrina di Cosmobike (la più importante fiera del ciclo in Italia) è stata importante ma ha presentato anche un paradosso. La poca attenzione al tema sentieri da parte delle aziende del settore. Aziende che erano in fiera per “vendere” puntando anche sul boom della mountain bike (e tra poco delle Emtb) ma che si dimostreranno poco lungimiranti se non si adopereranno per difendere e sviluppare la rete sentieristica.

Hanno partecipato alla conferenza:

Beppe Salerno IMBA Italia
Marco Angeletti ASD Emissioni Zero
Piergiorgio Rivara CAI Cicloescursionismo
Fabrizio Novikov Kintana ride center
William Basilico ASD Fassabike – Bike Trail Builders
Andrea Querzola Traccia Italia

Gli spunti di riflessione daranno vita al documento i cui punti cardinali sono di seguito indicati.

Punti su cui fondare il documento condiviso della conferenza sui sentieri mtb

  1. Rafforzare la collaborazione a livello locale e nazionale tra coloro (associazioni e società sportive) che sono attivi nella promozione della MTB, per favorirne la diffusione in modo sostenibile;
  1. Sensibilizzare i praticanti della mtb all’impegno, non occasionale, per la manutenzione e la tutela dei sentieri, attraverso il volontariato attivo e la formazione;
  1. Interessare l’industria di settore per un coinvolgimento attivo (e fattivo) nei confronti dello sviluppo e della manutenzione della rete sentieristica per mountain bike, in quanto il solo volontariato e le risorse pubbliche all’oggi sono insufficienti;
  1. Promuovere, disseminare e far radicare le conoscenze sul trail building sostenibile agli appassionati della mtb italiani;
  1. Creare i presupposti affinchè più istituzioni e più persone possibili riconoscano, in Italia ed all’estero, il valore sociale e l’impatto positivo sulla salute e sull’economia del mountain biking.”

ConferenzaCosmoBike-13-1024x682

Condividi

MAPPE ESECUTIVE

Abbiamo attivato le prime mappe esecutive, chiaramente oltre quella dell’EMILIA ROMAGNA attivata ad inizio settembre.

Dove sono le mappe esecutive?

Alle mappe esecutive si accede dal menu principale, in alto a destra MAPPA ESECUTIVA

menu

oppure dalle gemme verdi presenti nella MAPPA LAVORAZIONE

VERDI

 

Cosa sono le mappe esecutive?

All’interno delle mappe esecutive saranno presenti tutti i dati definitivi ed esecutivi. Man mano che percorsi diventeranno definitivi passeranno dalle MAPPE IN LAVORAZIONE alle rispettive MAPPE ESECUTIVE. Delle mappe esecutive ne sarà creata una per ogni Regione.

Cosa sono i dati definitivi?

Un percorso diventa definitivo quanto nella mappa di lavorazione ci accorgiamo che un tratto è buono e ha tutte le caratteristiche per diventare percorso tracciaitalia. A questo punto lo coloriamo di giallo poi, dopo un po’ di tempo, lo portiamo dalla mappa di lavorazione alla mappa esecutiva.

lo

 

Il percorso nel passaggio dalla mappa di lavorazione a quella esecutiva si porterà dietro tutte le attività già inserite.

Quando si potranno collegare le attività a un percorso?

Le attività si possono inserire e collegare in qualsiasi momento, quando il percorso è nella mappa di lavorazione, quando è definitivo e successivamente quando diventerà esecutivo. Le attività si possono inserire anche quando non c’è ancora nessun percorso.

er

 

Che cosè un percorso esecutivo?

I tre stadi dei percorsi, come di tutti i dati, sono preliminare (sono preliminari tutti i dati appena inviati e inseriti), definitivo (diventano definitivi i dati che sono ritenuti buoni e passati alla mappa esecutiva) ed esecutivo. Un percorso, come anche una attività, diventano esecutivi dopo un periodo necessario a varie valutazioni e confronti con il territorio. Quando un percorso diventa esecutivo si attiva il relativo FOGLIO DI TRACCIA, uno per ogni traccia. All’interno del foglio di traccia si può scaricare il percorso e reperire tutti i dati delle attività ed altro, collegate a quel determinato tratto/traccia.

Nelle mappe esecutive sono quindi presenti dati definiti ed esecutivi.

Condividi

COLLEGAMENTO ADRIATICO-TIRRENO

Nuovo collegamento Adriatico-Tirreno verso la FONTE del TEVERE

Nella MAPPA ER-1 , con partenza da Riccione, si sta concretizzando un percorso fantastico che risale verso gli appennini,direzione fonte del Tevere.

Il tracciato interessa anche la regione Marche ed è stato inserito pertanto anche nella MAPPA MA-1.

er1

 

Riportiamo alcune immagini di questo primo tratto che ci sono state inviate

monte-della-croce

sasso-rosso (1)

 

 

Stimoliamo lo sviluppo del tracciato

Con questo articolo è nostro intento stimolare la creazione del tratto proveniente dalla costa Tirrenica. Ci rivolgiamo pertanto agli amici della Toscana o comunque conoscitori di quei territori, al fine di stimolarli a collaborare con Traccia Italia per la realizzazione di questo nuovo collegamento.

Ci dicono che le zone sensibili sono quelle comprese tra Grosseto e Sansepolcro.

Riportiamo qui sotto lo schema di massima per meglio comprendere l’idea.

Il lavoro per gli amici Toscani sarà quindi da fare nella MAPPA TO-1

 

to1

 

Il nostro compito

Il nostro compito è anche questo, cioè quello di farvi interagire e di evidenziarvi situazioni che man mano stanno venendo avanti.

Ricordiamo sempre che le CHAT presenti sotto le mappe sono a vostra disposizione per commenti,  proposte, richieste o altro.

Buon lavoro

 

Condividi

MODICA E SIRACUSA ALLA FASE DEFINITIVA

Sicilia zona Modica e Siracusa

Un tratto nella MAPPA Si-1 sta per passare alla fase definitiva.

si-2

 

Nella mappa di secondo livello o regionale in questo caso della Regione Sicilia, sopra raffigurata, puoi vedere tutti i dati che ci sono stati inviati e abbiamo inserito. In particolare il tratto di colore giallo e il tratto di colore verde, stanno per diventare definitivi e passare alla successiva mappa esecutiva.

Come accedere alla MAPPA SI-1?

L’accesso alla mappa della Sicilia lo puoi fare cliccando sulla gemma gialla Si-1 posta nella MAPPA GENERALE TRACCIAITALIA .

si1

Inserimento attività

In questa fase e in quella DEFINITIVA il progetto prevede l’inserimento e l’aggancio delle attività che verranno poi inserite nei FOGLI DI TRACCIA relativi ad ogni traccia. (Questo è l’esempio del FOGLIO DI TRACCIA ER-BO-101)

Per ora le attività presenti in zona sono queste:

SIRACUSA

La Bicicletta

 

11111001_10204289708018991_5503734166960862448_o

Mazzone Corrado

10983251_10204289718339249_3564916380750625244_n

Movimento Centrale

movimento centrale 2

 

MODICA

I Tetti di Siciliando  

img_9240a

L’oasi dell’Ermellino

09102013(003)

 

Altre attività/servizi si potranno inserire, come anche negozi di bici, luoghi da visitare, ecc.

Come fare a inserire attività o altro?

I dati si ineriscono attraverso questi link:

INVIO ATTIVITA’/SERVIZI

INVIO DATI NEGOZI BICI

INVIO LUOGHI DA VISITARE

Quanto costa inserire dati?

Nessun costo, è tutto GRATIS. Vale quindi comunque provare!

Per quanto il lavoro legato alla continuazione del percorso, dalle estremità del tracciato di colore giallo sarà necessario procedere all’aggancio di altre tracce.

Ecco lo schema di massima:

sicilia

 

Come fare inviare e inserire percorsi e chi lo può fare?

L’invio dei percorsi si fa attraverso questo link:

INVIO PERCORSI

I percorsi li possono inviare tutti. Precisiamo infine che chi collabora ed è legato a società, associazione o altro ci può inviare il logo relativo che noi inseriremo nella Home del sito-cantiere.

 

 

Condividi

BORMIO ALLA FASE DEFINITIVA

Nella MAPPA LO-1 abbiamo attivato la procedura per rendere definitivo un tratto. Il tratto che proponiamo alla fase definitiva è quello di colore giallo.

Cosa significa attivare la procedura per rendere definitivo un tratto?

Nella mappa di secondo livello, in questo caso quella della Lombardia, ci rendiamo conto che un tratto è buono ed ha le caratteristiche per diventare parte del tracciato TI. Lavoriamo la o le traccie che ci avete inviato, pulendole da eventuali imperfezioni o da tratti per noi non necessari, le rinominiamo e le coloriamo di colore giallo, lasciandole inizialmente nella stessa mappa. A questo punto apriamo la discussione, possibile nella chat posta sotto alla mappa, nella quale tutti possono dare indicazioni, consigli o anche proporre tracciati alternativi. Nel frattempo le attività limitrofe al tracciato, a meno che non l’abbiano già fatto precedentemente, si possono collegare al progetto inviandoci i loro dati (utilizzando questi link: attività e servizi e negozi bici) Finita la discussione o passato un certo periodo, il tracciato giallo e verde (il verde è una novità spiegata più avanti nell’articolo) passeranno alla MAPPA ESECUTIVA in questo caso della Lombardia, e diventeranno DEFINITIVI a tutti gli effetti.

Cattura

 

Per quanto Il tracciato di colore verde

Analizzando la particolarità della zona, preso atto che chi ci aveva inviato i tracciati aveva comunque inserito due alternative per raggiungere Bormio, abbiamo deciso di inserire una nuova possibilità e tipologia di percorsi, che comunque sono e rimangono distinti dal tracciato principale TI. I nuovi percorsi che abbiamo pensato di inserire sono chiamati COLLEGA, in questo caso COLLEGA BORMIO e si distingueranno perchè di colore verde. Entra nella MAPPA LO-1

La MAPPA ESECUTIVA

Questo è un esempio di mappa esecutiva, in questo caso la mappa EMILIA ROMAGNA, in quanto è per ora l’unica attivata. In questo caso sono presenti un percorso o traccie di colore giallo e un percorso o tracce di colore bianco. Quelle di colore giallo sono come sopra scritto quelle passate alla fase DEFINITIVA. Nella mappa esecutiva i tracciati definitivi resteranno tali fino a che non saranno collegate un certo numero di attività, luoghi da visitare, punti di interesse, negozi di bici, ecc. Sarà inoltre necessario ci vengano inviate le foto di inizio e fine di ogni traccia. Una volta raggiunto un certo standard di servizi, la o le traccie definitive di colore giallo diventeranno esecutive e si coloreranno di bianco. Il passaggio di una traccia all’esecutivo comporta l’attivazione del FOGLIO DI TRACCIA, uno per ogni tratto. L’accesso al foglio di traccia sarà possibile cliccando sulla relativa traccia bianca/esecutiva

Cattura

Il FOGLIO DI TRACCIA

Il foglio di traccia è la destinazione finale di tutti i dati che ci avrete inviato. Nel foglio di traccia si potrà scaricare la traccia gps, le schede delle attività, vedere in dettaglio tutti i servizi collegati a quel tratto. Ecco qui per esempio uno stralcio del FOGLIO DI TRACCIA ER-BO-102

Mappa della traccia, profilo e possibilità di scaricare il file gps  

3

 Foto dell’inizio e della fine della traccia

2

Luoghi da visitare                                                                                               

    4

Elenco attività

 1

Raggiunta la creazione del FOGLIO DI TRACCIA il lavoro in quella zona è finito. Sarà comunque possibile integrare continuamente nuove attività, servizi, luoghi da visitare, negozi bici ecc.

Buon lavoro

Condividi