ISTRUZIONI e PUNTEGGIO Gira la Traccia

2Th Trailgame

dal 20/01/2018 al 20/01/2019

imba_it1        

 

 la gara per costruire il percorso, iscriviti e partecipa

ISCRIZIONE

Per partecipare alla gara è obbligatorio iscriversi. L’iscrizione è completamente gratuita. Se hai già partecipato all’edizione precedente del Trailgame ti dovrai iscrivere nella sezione “ISCRIZIONE PRO”, altrimenti, se è la prima volta che partecipi al Trailgame ti dovrai iscrivere nella sezione “ISCRIZIONE”.

Agli ISCRITTI PRO verrà azzerato il punteggio della precedente edizione, manterranno lo stesso codice personale (codice GLT) e lo sviluppo dei dati inviati nella precedente edizione continueranno a valere anche per l’edizione del 2Th Trailgame, quindi anche per RADDOPPIA GIRA LA TRACCIA. Per RADDOPPIA GIRA LA TRACCIA non sarà però valido il versamento effettuato nell’AREA SOSTIENI durante il precedente Trailgame. ATTENZIONE, agli “iscritti PRO” verrà attribuito un bonus iniziale e saranno soggetti a delle penalità ad ogni errore commesso (vedi punti di seguito descritti in cui è prevista penalità). Quindi attenzione a non fare errori.

PREMESSA

Apertura iscrizioni e inizio Trail Game 20/01/2018 – Chiusura iscrizioni e fine Trail Game 20/01/2019.

Gira la Traccia è un Trail Game, cioè una gara con premi ideata per incentivare la costruzione del primo percorso nazionale per mtb di tipo cicloturistico. Partecipando, traccia dopo traccia, attività dopo attività, luogo da visitare dopo luogo da visitare, ecc. ecc. ecc. potrai contribuire alla realizzazione di una lunga ciclabile che man mano unirà tutto il paese. Creata in gran parte dai bikers stessi sarà fruibile gratuitamente ed in qualsiasi momento da chiunque la voglia utilizzare. Si precisa che il Trail Game, della durata complessiva di un anno, viaggerà in parallelo con la normale attività del progetto Traccia Italia. Detto questo, dopo che ti sarai iscritto e avrai letto il presente regolamento, ti consigliamo di analizzare le mappe di tracciaitalia elencate di seguito e leggere le istruzioni per collaborare sempre accessibili dalla home del sito www.tracciaitalia.com :

(le trovi qui sulla home)

Per qualsiasi dubbio siamo comunque sempre a disposizione e ci potete contattare in qualsiasi momento.

 


ISTRUZIONI E PUNTEGGIO

IMPORTANTE: Ogni concorrente potrà inviare al massimo 3 dati al giorno (per es. nr.3 percorsi, oppure nr.2 percorsi e nr.1 attività, oppure nr.3 attività, oppure nr.1 negozi bici, nr.1 percorso e nr.1 luoghi da visitare, ecc.. I dati in eccesso verranno caricati nel portale ma non daranno punteggio.

L’invio di dati in eccesso creerà penalità.

Gira la Traccia è una gara a punti. Chi fa più punti nel periodo di durata dell’evento vince. Per fare punti sarà necessario inviare i seguenti dati precisando che, per quanto riguarda la tipologia dei dati già richiesti nel progetto Traccia Italia generale, si fa riferimento a quanto già in esso definito e si consiglia di leggere le relative istruzioni (vedi ISTRUZIONI PER COLLABORARE):

a) Inviare percorsi/tracce in formato digitale (gpx, kml, ecc.)

b) Inviare dati attività tipo b&b, agriturismi, trattorie, ristoranti, aziende agricole, campeggi, ecc. – tipologia ospitalità e ristorazione;

c) Inviare dati negozi di bici;

d) Inviare luoghi da visitare o interesse;

e) Inviare siti web di zona;

f) Inviare foto per il concorso fotografico “Gira la Traccia”.

g) Testa la Traccia DEFINITIVA

h) Raddoppia Gira la Traccia

(S) Area SOSTIENI


(Tutte le aree per fare punti di Gira la Traccia le trovi dentro a PARTECIPA)

IMPORTANTE: Si precisa che ciascun concorrente può decidere di inviare qualsiasi tipo di dato sopra elencato. I dati inviati, se già presenti nel portale, non daranno punteggio.

 


ISCRITTO PRO bonus all’iscrizione                                                                                                  Punti 150

ISCRITTO PRO penalità ad ogni errore commesso                                                                       –  Punti   10

DETTAGLIO PUNTEGGI

 1) Tutti i dati a)-b)-c)-d)-e) di cui in premessa posizionati all’interno dei CANALI DI TRACCIA (vedi istruzioni CANALE DI TRACCIA) verranno immediatamente attribuiti i seguenti punti:

  • Percorso/traccia (a) dentro completamente o parzialmente al canale di traccia                              Punti  10
  • Attività (b) completamente dentro al canale di traccia                                                                      Punti    5
  • Negozio bici (c) completamente dentro al canale di traccia                                                             Punti   20
  • Luogo da visitare o di interesse (d)                                                                                                  Punti    5
  • Sito web di zona (f) completamente dentro al canale di traccia                                                       Punti  15

 L’invio di dati completamente fuori dal canale di traccia creerà penalità.

 2) Percorsi/traccia (a)

A parte il punteggio di cui il punto 1), le tracce creeranno punteggio per la sola porzione che andrà nella MAPPA ESECUTIVA, quindi tratti definitivi (colore giallo). Il punteggio alla traccia inviata verrà quindi attribuito, successivamente alla sua elaborazione eseguita dallo staff di Tracciaitalia, nel momento del passaggio dalla mappa in lavorazione alla mappa esecutiva.

 

  •  Traccia definitiva o esecutiva                                                                                                          Punti 8 ogni km di traccia

 

  3) Attività e servizi (b)

 Precisiamo che i dati delle attività e servizi dovranno essere inseriti direttamente dai loro titolari, che a loro volta, al momento dell’invio, dovranno inserire il codice personale dell’iscritto che li ha contattati (a meno che non siano loro gli iscritti).

 

A parte il punteggio di cui il punto 1), le attività che creeranno punteggio sono solo quelle collegate ad un tratto di percorso già presente nella MAPPA ESECUTIVA, quindi tratto definitivo (colore giallo) o esecutivo (colore bianco).

  •  Attività/servizio                                                                                                                         Punti 20 ogni per ogni attività

Vanno a punteggio max nr.2 attività ogni 10km di percorso. Si precisa che le attività in eccesso saranno comunque inserite nel progetto ma non daranno punteggio al concorrente.

 

4) Negozi bici (c)

 Precisiamo che i dati dei negozi bici dovranno essere inseriti direttamente dai loro titolari, che a loro volta, al momento dell’invio, dovranno inserire il codice personale dell’iscritto che li ha contattati (a meno che non siano loro gli iscritti).

 

A parte il punteggio di cui il punto 1), i negozi bici che andranno a punteggio sono solo quelli collegati ad un tratto di percorso già presente nella MAPPA ESECUTIVA, quindi tratto definitivo (colore giallo) o esecutivo (colore bianco).

  •  Negozi bici                                                                                                                                   Punti 20 ogni per ogni negozio

Vanno a punteggio max nr.2 negozi bici ogni 10km di percorso. Si precisa che i negozi bici in eccesso saranno comunque inseriti nel progetto ma non daranno punteggio al concorrente.

 

 5) Luoghi da visitare o di interesse (d)

 A parte il punteggio di cui al punto 1), i luoghi da visitare o di interesse che andranno a punteggio sono solo quelli collegati ad un tratto di percorso già presente nella MAPPA ESECUTIVA, quindi tratto definitivo (colore giallo) o esecutivo (colore bianco).

  •  Luogo da visitare o di interesse                                                                                                      Punti 20 ogni per ogni luogo

Vanno a punteggio max nr.1 luogo da visitare o interesse ogni 10km di percorso. Si precisa che i luoghi da visitare o interesse in eccesso saranno comunque inseriti nel progetto ma non creeranno punteggio al concorrente.

 

 6) Siti web di zona (e)

 A parte il punteggio di cui al punto 1), i siti web che andranno a punteggio sono solo quelli collegati ad un tratto di percorso già presente nella MAPPA ESECUTIVA, quindi tratto definitivo (colore giallo) o esecutivo (colore bianco).

  •  Siti web di zona                                                                                                   Punti 20 ogni per ogni sito web

Vanno a punteggio max nr.1 siti web ogni 10km di percorso. Si precisa che i siti web in eccesso saranno comunque inseriti nel progetto ma non daranno punteggio al concorrente.

 

  7) Concorso fotografico (f)

Per acquisire punti è possibile partecipare al concorso fotografico. Ogni mese verrà indicato all’interno della opportuna sezione un tema a cui ispirarsi. Ogni iscritto al Trail Game potrà inviare per ogni sessione fino a nr.3 foto (le foto dovranno essere inviate contemporaneamente), appena ricevute, lo staff ne selezionerà una per ogni concorrente e la pubblicherà sul profilo Instagram di Traccia Italia, vincerà quella che riceverà più like durante la sessione del concorso di quel mese. (Il primo mese con il suo tema sarà gennaio 2018, poi febbraio 2018, ecc…… ultimo concorso gennaio 2019…. tanto per chiarire)

La foto vincitrice verrà inserita come immagine del sito www.tracciaitalia.com

  • Vincitore concorso fotografico                                                                           Punti 30 (un vincitore ogni mese)

Lo stesso concorrente può concorrere più volte, chiaramente con nuove foto ogni mese. Precisiamo che questo comando non è presente nel progetto generale di Traccia Italia ma esclusivo di “Gira la Traccia”.

 

8) Testa la Traccia DEFINITIVA (g)

Il punto (g) riteniamo sia molto importante. All’interno dell’apposita sezione (TESTA LA TRACCIA punto g) verranno elencate tracce DEFINITIVE (colore giallo sulla rispettiva mappa esecutiva) che, su richiesta, potrete testare. Andranno a punteggio per ogni traccia i primi nr.3 test arrivati, chiaramente attribuiti a codici personali diversi.

Come fare a testare le tracce?

In breve, entrate nella sezione dedicata, vedete l’elenco delle tracce DEFINITIVE, richiedete la o le tracce che pensate di testare, noi in breve tempo vi inviamo i relativi file gps. Una volta ricevuti li caricate sul vostro navigatore e percorrete il percorso seguendo la traccia caricata. ATTENZIONE, perché il TEST sia valido, è obbligatorio fare il percorso seguendo la traccia che vi inviamo. Terminato il percorso, salvate la vostra traccia e ce la inviate senza modificare nulla…nome o altro. Verificata la regolarità del file vi attribuiremo i punti.

New

Per avere più punti potrai testare la traccia monitorato, cioè tracciato in tempo reale durante il percorso con un “trasponder” visibile sul sito di Tracciaitalia. Al momento della tua richiesta di test monitorato ti daremo tutte le indicazioni…è comunque molto semplice ed è sufficiente uno smartfhone!

  • Test traccia DEFINITIVA                                        Punti 8 ogni km di traccia testata
  • (New)  Test traccia DEFINITIVA (monitorato)        Punti 16 ogni km di traccia testata

Il non rispetto del regolamento di TESTA la TRACCIA creerà penalità.

Precisiamo che questo comando non è presente nel progetto generale di Traccia Italia ma esclusivo di “Gira la Traccia”.

 

9) Raddoppia Gira la Traccia (h)

Nel momento in cui la traccia passa dallo stadio DEFINITIVO (colore giallo-rosso) a quello ESECUTIVO (colore bianco) tutti i dati a)-b)-c)-d)-e), appartenenti a quella traccia, raddoppieranno il loro punteggio fino ad allora assegnato. Il punteggio raddoppiato verrà chiaramente attribuito ai rispettivi codici personali che li avevano precedentemente inviati. Inoltre tutti i dati b), c), d), e) inseriti e collegati da subito a tracce esecutive daranno punteggio raddoppiato rispetto al punteggio normale. Le modifiche a tracce esecutive o integrazioni (chiaramente solo se approvate) daranno punteggio doppio rispetto al normale. Infine raddoppierà anche il punteggio fino ad allora ottenuto dall’area SOSTIENI (S), una volta sola per ogni codice personale. Precisiamo inoltre che se quel codice andrà al raddoppio senza aver ancora versato all’area sostieni, il punteggio da lì ottenuto successivamente non potrà mai più raddoppiare.

 

  • Da definitivo a esecutivo                                                                                                          Raddoppio del punteggio
  • Dati b), c), d), e)  direttamente su percorso esecutivo                                                             Punteggio doppio
  • Modifiche o integrazioni a traccie esecutive                                                                            Punti 16 ogni km di traccia
  • Area SOSTIENI (S)                               Raddoppio del punteggio fino ad allora ottenuto dall’area SOSTIENI

 

10) Area SOSTIENI (S)

In qualsiasi momento dopo l’inizio del trailgame Gira la Traccia e fino alla fine, potrai fare punti sostenendo le ASSOCIAZIONI ONLUS e NO PROFIT che ci affiancano in questa avventura. Entrando nella sezione dedicata posta in PARTECIPA, fai la donazione attraverso i rispettivi siti e ritrasmetti a noi la ricevuta del versamento, in base al tuo importo versato noi ti attribuiremo il punteggio stabilito in seguito. Precisiamo che potrai raggiungere il massimo dei punti con più versamenti da €5,00 o multipli (€10,00 – €15,00). Chiaramente potrai fare versamenti anche superiori, che sarebbe bellissimo, però Gira la Traccia ti riconoscerà per ogni ASSOCIAZIONE un massimo di punti 150. Il punteggio ottenuto dall’area SOSTIENI può raddoppiare con Raddoppia Gira la Traccia (h) però ATTENZIONE una volta sola per ogni codice personale Gira la Traccia

Le Associazioni, che ringraziamo per aver aderito, sono:

imba_it1

 a) IMBA ITALIA                                             ricevi punti 50 ogni €5,00 versati fino ad un massimo di punti 150

   CHE COSE’ IMBA ITALIA:    IMBA ha come obiettivo di assicurare e sviluppare un accesso sostenibile ai sentieri per i biker integrando la mountain bike con il                                            territorio e le comunità. Organizza diversi tipologie di corsi di trailbuilding che insegnano a costruire ed effettuare manutenzione                                                     correttamente di sentieri.

 

b) FONDAZIONE PANTANI                           ricevi punti 50 ogni €5,00 versati fino ad un massimo di punti 150

    COSA FA LA FONDAZIONE PANTANI:   In un mondo dove spesso i più deboli vengono abbandonati ed emarginati, noi ci impegniamo a migliorarne l’integrazione e l’ambiente in cui vivono, mediante un diretto sostegno economico e la diffusione di quei valori che hanno caratterizzato la vita di Marco, quali la lealtà, lo spirito di sacrificio, il rispetto per il prossimo, ed utilizzando come veicolo atti allo scopo, l’attività sportiva e gli eventi culturali

 

c) IL GIARDINO DEGLI ANGELI                 ricevi punti 50 ogni €5,00 versati fino ad un massimo di punti 150

   CHE COSE’ IL GIARDINO DEGLI ANGELI:    L’associazione si prefigge di attivare azioni di utilità sociale finalizzate alla tutela e alla promozione umana di alcune delle categorie di persone più deboli ed in particolare volte ad aiutare e sostenere in modo concreto i minori in difficoltà e le loro famiglie, rivolgendosi:
– ai bambini colpiti da malattie metaboliche congenite;
– ai bambini colpiti, in generale, da malattie gravi e/o rare;
– alle persone con gravissime difficoltà fisiche e/o psichiche;

 


11) Sorgenti e fontane (H2O)

Le fontane e sorgenti che andranno a punteggio saranno solo quelle collegate ad un tratto di percorso già presente nella MAPPA ESECUTIVA, quindi tratto definitivo (colore giallo-rosso) o esecutivo (colore bianco). Quelle non collegate a un percorso già inserito nelle mappe esecutive non verranno prese in considerazione.

 

  • Fontana o sorgente (punto acqua)               Punti 20 per ogni fontana o sorgente

Vanno a punteggio max nr.1 fontana o sorgente ogni 10km di percorso. Si precisa che le fontane e sorgenti in eccesso saranno comunque inseriei nel progetto ma non creeranno punteggio al concorrente.

L’invio di dati di fontane o sorgenti non collegate a percorsi definitivi o esecutivi creerà penalità.

 

 

Per scaricare le presenti  ISCRIZIONE e PUNTEGGIO clicca QUI

Per scaricare e vedere il ISTRUZIONI E REGOLAMENTO clicca QUI

 

Condividi

Finalmente Campania

Considerato che i bikers della Regione Campania fino ad ora non si sono fatti coinvolgere molto dal progetto Traccia Italia, cogliamo l’occasione per ringraziare i ragazzi del MTB GROUP LADRI DI BICICLETTE per aver inserito un primo percorso nella MAPPA IN LAVORAZIONE CAMPANIA, con la speranza che sia il primo di tanti.

Traccia dopo traccia cercheremo di  costruire il percorso per attraversare completamente la Regione sia direzione Nord-Sud che in direzione Est-Ovest.

Per facilitare lo sviluppo, a breve inseriamo un nuovo CANALE DI TRACCIA nella zona.

Questo è quello che ci hanno scritto:

“L’entroterra della Campania è forse una delle regioni meno conosciute dagli italiani, ma presenta una ricca varietà di posti incantevoli. Per l’amante della natura, lo sportivo, l’amante della gastronomia, lo storico culturale, quello che vuole stare tranquillo, tutti hanno espresso apprezzamenti favorevoli elogiando il territorio, i prodotti, l’accoglienza, il paesaggio, la tranquillità, la salvaguardia dei luoghi, la biodiversità. I nostri territori della Campania interna sono eco musei all’aperto che vanno fatti conoscere attraverso il cammino, camminare in compagnia influenza il tuo stato d’animo, che a sua volta si ripercuote sul tuo modo di muoverti, di raccontare i luoghi.

Calpestando i luoghi delle nostre verdi colline con paesaggi unici, il Tratturo Pescasseroli-Candela e la cultura della transumanza, la viabilità antica con l’intreccio di tratturelli e diverticoli che univano i territori dei vari Comuni e le loro tradizioni, i primi insediamenti dell’uomo, le ex colonie romane, castelli e borghi, le chiesette rurali, le masserie e le taverne storiche, siamo noi tutti attori del territorio a valorizzare ulteriormente le ricchezze di un antico percorso che ha resistito nei secoli alle invasioni di popolazioni straniere, alle calamità naturali, agli stravolgimenti della modernità e che continua con fierezza e orgoglio a rappresentare un’eccellenza della Campania interna e dell’intero Paese. Il bikers


Chi pedala su questi territori tra calanchi, verde, tratturelli diverticoli in un ambiente ancora al naturale la sua stanchezza è appagata da tutto ciò e dalle diverse fasce altimetriche (dai 650 ai 950 m s.l.m.) garantisce una notevole varietà di ambienti e un elevato grado di biodiversità. Un ambiente ancora integro, dove da secoli la natura si sposa con il vivere dell’uomo, per dare vita ad eccellenze agroalimentari conosciute e apprezzate. Un territorio dove si abita, si lavora… si vive! del paesaggio rurale di media montagna, ancora ben conservato e ricco di biodiversità, agricoltura, prodotti tipici, cultura e turismo.”

 

Per saperne di più entrate nella loro pagina facebook MTB GROUP LADRI DI BICICLETTE

 

Condividi

BikenBike cicloturismo social

Breve stralcio della presentazione

Per saperne di più vai in BikenBike cicloturismo social

Che cos’è?

BIKENBIKE è una piattaforma social che connette chi cerca un’esperienza in bici con chi la organizza.
Che tu sia interessato ad un giro per la tua città o ad un viaggio, su BIKENBIKE potrai trovare la soluzione più adatta a te.

 

Quello che conta non è la meta, ma il viaggio stesso. Il cicloturismo permette di apprezzare ogni minimo momento di un viaggio: strade, odori, colori, gli incontri con le persone, osservando la realtà da una prospettiva sempre mutevole. Il viaggio in bicicletta è percorso, collegamento, ma ancor prima è cultura, rispetto e condivisione.

 

Arricchire la vita delle persone con l’esperienza della bicicletta e del cicloturismo.
“Una bici nel garage di ogni cittadino” al fine di renderla un’alternativa concreta al modo di sperimentare la realtà e lo spostamento.
PER UN MONDO BIKEFRIENDLY

 

Attraverso la condivisione della passione per la bici, aiutare i cicloturisti e le persone comuni a scoprire il mondo in un modo diverso

È difficile trovare in modo semplice proposte cicloturistiche o una compagnia con cui condividere il viaggio in bici dei propri sogni.
Non esiste un canale diretto per la condivisione e l’incontro tra domanda e offerta totalmente dedicato al cicloturismo con soluzioni coinvolgenti che permettano alle persone di avvicinarsi a questa forma di viaggio.
Molti operatori del settore fanno fatica a farsi conoscere e ad ampliare il loro giro di affari.

Avvicinare a questa forma di turismo anche chi non ha mai usato la bici per viaggiare o per scoprire la propria città e i suoi dintorni.
Promuovere l’offerta cicloturistica di operatori “locali” per un turismo a KM zero.
Creare una community i cui membri si identifichino in una passione e una visione comune: scoprire il mondo in bicicletta.

Il sito è pronto per essere visitato, facciamo i nostri migliori auguri e complimenti a Matilde Atorino e a tutto lo staff di www.bikenbike.com 

Per saperne di più vai in bikenbike cicloturismo social

 

Condividi

Il bicicletterario – Parole in bicicletta

 Evento importante alla sua terza edizione. Siamo contenti di dare il nostro piccolo contributo alla divulgazione. 

biciclettario2

bicliterrario

 

Minturno (LT), 14 settembre 2016

  

Co.S.Mo.S. – Comitato Spontaneo Mobilità Sostenibile presenta:

 

COMUNICATO STAMPA:

 Il Bicicletterario: apre il bando della terza edizione per l’unico Premio Letterario dedicato alla bicicletta

 

La nostra speranza è che in molti lo stavate aspettando: se così è, eccolo che ritorna.

Parte ufficialmente la terza edizione dell’unico Premio Letterario dedicato esclusivamente alla bicicletta, Il Bicicletterario – Parole in Bicicletta.

La creatura del Co.S.Mo.S. (Comitato Spontaneo Mobilità Sostenibile) inizia il suo terzo anno di vita, e continua la sua crescita. Almeno, crescere – insieme a voi, scrittori, pedalatori, lettori e simpatizzanti – è l’aspirazione di questo Premio, nato all’improvviso, dal nulla, nell’ottobre 2014, dalla voglia e dalla necessità di ampliare il discorso sulla bicicletta e sulla mobilità sostenibile.

Il proposito di incentivare la produzione di letteratura inedita sulla bicicletta ha trovato, in questi due anni passati, numerosissimi sostenitori, a tutti i livelli. E ha visto il formarsi di schiere di autori, debuttanti o già affermati – con tutte le sfumature intermedie – che con passione ed entusiasmo hanno condiviso i propri versi o le proprie narrazioni in prosa aventi come tema centrale la nostra amata due ruote a pedali: 232 autori per la prima edizione, oltre 400 per la seconda, che ha toccato 68 province in 18 regioni italiane, oltre a 6 paesi esteri. Ed è così straordinariamente bello trovarsi davanti una tale mole di inediti sulla bici – tante storie ed emozioni, da e per ogni età – che non si può che volerne di più, sempre di più. La certezza è che innumerevoli situazioni sono ancora da raccontare: semplicemente, ne nascono ogni giorno. Perché allora non scriverle e partecipare?

Il giro d’Italia cicloletterario – con tappe anche fuori dei confini nazionali – ha inizio, di nuovo, accompagnato da importanti novità.

A chi si avvicinasse soltanto ora a questa iniziativa, diciamo che essa coniuga l’ecosostenibilità di un mezzo di trasporto nato “perfettamente perfetto” – come ci ricorda una giovanissima partecipante alla prima edizione – e la voglia di scrivere, e di leggere; il desiderio e l’esigenza di focalizzare l’attenzione sulla possibilità di un mondo a misura d’uomo utilizzando un mezzo d’espressione artistica che, forse più di ogni altro, evoca il viaggio. Attraverso l’espressione letteraria, si vuole parlare di bicicletta, delle sue molteplici declinazioni, dei sentimenti che suscita, dei ricordi che evoca, del futuro che può aiutarci a costruire; con le parole in bicicletta si intende premiare bambini, ragazzi e adulti (siano essi scrittori acclamati o poeti e narratori in erba) che abbiano qualcosa da dire in proposito. La partecipazione è quindi aperta a tutti, e assolutamente gratuita.
Anche quest’anno, Madrina del Premio sarà Rossella Tempesta, poeta pluripremiata e molto apprezzata, autrice di versi pieni di vita, luoghi, odori e sapori, entusiasta sostenitrice de Il Bicicletterario.

Emilio Rigatti, scrittore, cicloviaggiatore e insegnante, si conferma come Presidente Onorario della prestigiosa giuria che qui vi presentiamo, come sempre con una punta di orgoglio.

Saranno in squadra per l’edizione 2017 (in ordine alfabetico):

Alfonso Artone (scrittore, Ass. AQuadro)

Alessio Berti (educatore, autore e attore di teatro, L’Eroica)

Isabella Borghese (giornalista, scrittrice, blogger per Il Fatto Quotidiano)

Gisella Calabrese (linguista, editor, direttore artistico Visioni Corte Film Festival)

Massimo Gerardo Carrese (fantasiologo)

Pasquale Di Costanzo (medico, giornalista pubblicista, Cycling Magna Grecia)

Barbara Fiorio (scrittrice, docente di scrittura creativa)

Manuel Massimo (giornalista professionista, direttore Bikeitalia.it)

Marco Pastonesi (ex giocatore di Rugby, già giornalista per La Gazzetta dello Sport, Libri nel Giro)

Fernanda Pessolano (educatrice, Biblioteca della Bicicletta ‘Lucos Cozza’, Libri nel Giro)

Guido Rubino (giornalista e scrittore di ciclismo e biciclette, Ciclynside.it)

Luca Simeone (attivista per la ciclabilità urbana, direttore Napoli Bike Festival)

Vincenzo Scognamiglio (docente in storia e filosofia, curatore editoriale)

Vincenzo Sparagna (giornalista, direttore di Frigidaire)

Elena Stramentinoli (giornalista, reporter Presa Diretta RAI 3)
Il sostegno di importanti realtà, quali – tra le altre – il Napoli Bike Festival, la Biblioteca della Bicicletta Lucos Cozza e l’iniziativa Libri nel Giro, L’Eroica (la celeberrima ciclostorica nata nelle zone del Chianti), Visioni Corte Film Festival, oltre ad onorarci, accresce l’entusiasmo con cui proseguiamo in questa avventura sui generis.

Personaggi illustri hanno deciso di sostenerci con il loro saluto di incoraggiamento, primo fra tutti, Vincenzo Nibali, il grande campione di ciclismo, e poi Roberto Piumini, noto e apprezzato poeta e scrittore, Giulio Cavalli, impegnato uomo di teatro, scrittore e giornalista, che si vanno ad aggiungere alla strepitosa recordwoman Paola Gianotti, alla scrittrice Manuela Salvi e a tanti altri ancora.
Ci sarà tempo fino al 20 gennaio 2017 per far pervenire il proprio scritto a pedali alla segreteria del Premio (bicicletterario@gmail.com): le modalità e le regole di partecipazione sono contenute nel nuovo bando, liberamente scaricabile e stampabile.

La raccomandazione è di leggerlo attentamente in tutte le sue parti prima di mettersi al lavoro sulla propria opera, naturalmente inedita, che dovrà essere una soltanto e per una sola sezione.

Per chi si stesse chiedendo perché partecipare?, abbiamo previsto una sorta di risposta/invito per punti, che troverete in una apposita pagina del sito (www.bicicletterario@, dove sono disponibili tutte le altre informazioni riguardanti il Premio Letterario.

Qui ci basta dire che partecipare è bello: è diventare parte di una pedalata collettiva che si snoda lungo versi e racconti, è disegnarne il percorso insieme a tante altre persone, di ogni età e provenienza, incrociando direzioni e itinerari, storie ed esperienze diverse, forse lontane, ma unite dal magico incantesimo del movimento giroscopico, che tutte armonicamente le genera e muove.
Per alcuni – è vero – ci saranno gli onori del podio, ma senza i colori del ‘gruppo’ non ci sarebbe traguardo. Ogni storia, ogni verso è importante. Ognuno lo è, sulla propria sella, con le proprie parole in bicicletta.
Vi aspettiamo, dunque, pedalando, scrivendo: non vediamo l’ora di incontrarvi, tutti.

Sito ufficiale del premio: www.bicicletterario.blogspot.it

e-mail per info e invio opere: bicicletterario@gmail.com

 

Condividi

ATTIVITA’-lez. 7

Il progetto Traccia Italia sta costruendo un percorso cicloturistico per mountain bike che permetta di percorre tutto l’anno l’intera Italia, isole comprese. Lo sviluppo del progetto avviene in modo condiviso, cioè con la collaborazione di tutti, tramite il sito www.tracciaitalia.com

Attraverso il comando INSERISCI ATTIVITA’, compilando il form in esso contenuto, tutti i titolari di Agriturismi, B&B, ristoranti, trattorie, locande, campeggi, hotel, aziende agricole, cantine vinicole, ecc. possono inserire in modo assolutamente “GRATUITO” la loro attività all’interno del portale e del progetto Traccia Italia.

La compilazione del form è semplice ed i dati richiesti sono veramente pochi, comunque se avete dubbi siamo a disposizione per chiarimenti che potete chiedere via mail (info@tracciaitalia.com) oppure attraverso messaggi sui nostri social.

Oltre ai dati ci potete inviare foto significative della vostra attività. Le foto verranno utilizzate per l’inserimento dei dati nel portale.

 

3

Le attività che si collegheranno a Traccia Italia diventeranno una sorta di “servizio” per dormire, mangiare, bere, comprare prodotti tipici, ecc. a chi deciderà di fare il percorso pedalando con la sua bici. Pensiamo possa essere una buona opportunità per tutti.

Tutte le attività che ci invierete verranno inserite nel primo livello del portale, cioè visibili nella MAPPA GENERALE DI LAVORAZIONE del progetto, pronte per diventare esecutive.

Schermata 2016-06-22 alle 00.45.35

Le attività diventeranno esecutive solo quanto saranno collegate a un tratto approvato/esecutivo del percorso Traccia Italia, in quanto poste nei pressi di quel determinato tratto.

Tutti i dati delle attività esecutive sono inseriti nel FOGLIO DI TRACCIA del relativo tratto.

Questo è l’esempio della visibilità che avrete nel foglio di traccia una volta che l’attività è esecutiva (di seguito stralcio di un foglio di traccia):

1

 

Se avete dei dubbi sull’opportunità di inserire o meno la vostra attività, oppure volete avere notizie sullo stato di avanzamento della vostra attività già inserita, potete chiedere attraverso il tasto LA TUA ATTIVITA’-VERIFICA posto sulla home del sito.

 

Quanto costa inserire i dati dell’attività?

L’inserimento della vostra attività in Traccia Italia è e rimarrà completamente gratuito.

 

Condividi

Via Postumia

Di seguito riportiamo integralmente la prima parte di quanto ci è pervenuto in merito a questo bellissimo lavoro. A breve caricheremo le tracce nelle nostre mappe e, in collaborazione con chi questo percorso l’ha costruito, valuteremo se e come inserirlo  all’interno del tracciato TI. A nostro avviso, da una prima analisi, si presta ad una moltitudine di sviluppi. Il nostro lavoro consiste anche nel dare continuità ai percorsi sfruttando tutte le sinergie possibili.

Cattura

Di seguito una parte del testo originale, in fondo all’articolo potete scaricare il testo completo.

 

VIA POSTUMIA
Un cammino per esser tale deve essere
1)adatto a chi cammina
2)percorribile in bici o a cavallo
deve avere accoglienze possibilmente pellegrine, max 30 euro a notte per il pernotto.(lavoreremo per
abbassarle ancora)
deve unire luoghi ricchi di spiritualita’,storia,arte,cultura
deve esser fatto con l’ottica di creare una microeconomia per i locali , magari creando posti di lavoro,
indi per cui ricchezza materiale e immateriale.
questo cammino non ricalca la strada consolare, ma vuole dare la possibilita’ di andare verso Santiago
de Compostela partendo da casa. Sarà un cammino di condivisione che andrà da est(Aquileia) a ovest
(Genova) intersecando diversi cammini italiani, quindi anche utile nei nostri presupposti per far
conoscere questi:
ad Aquileia partiremo insieme al Cammino Celeste
a Castelfranco Veneto ci collegheremo al Cammino di Sant’antonio
a Piacenza intersecheremo la Via Francigena
a Canneto Pavese intersecheremo la Via degli Abati
a Volpedo intersecheremo il Cammino di Sant’Agostino
a Genova ci uniremo alla Via della Costa Ligure.
La Via Postumia vuole essere un cammino verso Santiago , per unire il Cammino de Santiago
Sloveno(jakobova pot) alla via Tolosana mediante il GR653A da Mentone ad Arles.
Vuole essere un cammino di condivisione, di spirito attivo e costruttivo, vuole essere come ogni
cammino veicolo di gioia e fratellanza.
buon cammino a tutti
la nostra volonta’ e’ in primis coinvolgere i locali , per cio’ che riguarda la sentieristica, le accoglienze e
la voglia di fare vivere il proprio territorio con occhi diversi ai pellegrini che verranno .
io e stefano ringraziamo tutti e siamo prontissimi a fare i sopralluoghi e il lavoro che ci sara’ da fare con
voi .
la segnaletica verra’ a tempo debito , ovvero quando saremo sicuri di ogni tappa ,la avremo percorsa
insieme e avremo una accoglienza , di qualsiasi tipo invariabile nel tempo .
grazie a tutti

Clicca QUI per scaricare il testo completo!!

Condividi

ELENCO PATROCINI

In questo articolo sarà possibile vedere tutto il nostro lavoro relativo alla richiesta di Patrocini ai vari Enti

che man mano verranno interessati e toccati dal progressivo concretizzarsi del percorso di Traccia Italia.

I dati che troverete qui sotto elencati, verranno continuamente aggiornati. Sarà possibile analizzare le

richieste fatte e i Patrocini ottenuti e se vi va darci una mano ad ottenerli, cercando per esempio di

illustrare il progetto al Vostro comune di appartenenza.

 

emilia romagna

 

 

Toscana

 

ELENCO PATROCINI TRACCIAITALIA-SICILIA

 

ELENCO PATROCINI TRACCIAITALIA-UMBRIA

 

ELENCO PATROCINI TRACCIAITALIA-LAZIO

Condividi

Come inviare percorsi, attività, negozi bici – istruzioni

In questo articolo vi alleghiamo le istruzioni per inviare ed inserire dati nel progetto Traccia Italia.

Innanzi tutto ribadiamo l’obbiettivo del progetto.

La linea azzurra è il percorso per mtb che il progetto Traccia Italia, con il Vostro contributo,

cercherà di realizzare. Quello che vedete qui è lo schema iniziale che in quanto schema

nello svolgere del progetto può e potrà essere comunque modificato.

Immagine1

Per farvi velocemente una idea del progetto Traccia Italia potete vedere e scaricare QUI la presentazione

generale.

Ecco come inviare i dati e collaborare.

Di seguito potrete capire come inviare i vostri percorsi, attività e negozi di bici in sostanza 

come collaborare.

Come al solito saremo schematici, restiamo comunque a disposizione per chiarimenti.

Queste sono istruzioni generali e rivolte principalmente a bikers. Per scaricarle clicca QUI

istruzioni-società

 

Queste sono istruzioni per inserire ed inviare dati di attività, tipo agriturismi, B&B, trattorie, ristoranti, ecc.

Per scaricarle clicca QUI

istruzioni-ospitalità-AGG

 

Queste sono istruzioni per inserire ed inviare dati di negozi di bici. Per scaricarle clicca QUI

istruzioni-negozi-agg

Le immagini delle istruzioni sono state inserite solo per darvi una idea di cosa contengono i “QUI”,

per leggerle è pertanto necessario scaricarle, sono file pdf.

All’interno del sito sono comunque presenti numerosi spazi dedicati alle istruzioni in genere,

le potete trovare sia scritte che in formato di video.

Qui sotto, come in altri spazi del sito, trovate un blog dove è possibile fare domande e proposte.

Condividi

Scarica le istruzioni generali

Cliccando qui “SCARICA ISTRUZIONI” potrai vedere, in formato pdf, una breve descrizione del progetto Traccia Italia.

1

Il progetto ha un unico obbiettivo che sarà raggiungibile solo con la collaborazione di tutti. Inoltre se hai idee o proposte per

il suo sviluppo, ce le potrai comunicare al seguente indirizzo mail info@tracciaitalia.com, oppure attraverso i social collegati,

facebook, twitter, instagram.

2

 

Buon lavoro a tutti!!

 

 

 

Condividi

Finisce per “A” – La storia di Alfonsina Strada

Anche nei teatri, per merito dell’attrice Patrizia Bollini e di Eugenio Sideri, si parla di ciclismo.

Ecco gli appuntamenti:

Di nuovo in scena la straordinaria vita di Alfonsina Strada, ecco le prossime ‘tappe’ di “Finisce per A”:
– 24 febbraio 2016, Ravenna – Teatro Rasi;
– 27 febbraio 2016, Fabbrico (Reggio Emilia) – Teatro Pedrazzoli;
– 8 marzo 2016, San Marino – Teatro Titano

“Tratto da www.eugeniosideri.com

Soliloquio tra Alfonsina Strada, unica donna al Giro d’Italia del 1924, e Gesù.

un progetto di Eugenio Sideri

11140367_1046299662093077_6250042382254582462_n

Alfonsina pedala, pedala veloce sulla sua bicicletta. Poco importa se i capelli non sono lunghi e vaporosi ma corti, “alla maschietto”… Poco importa se le gambe non sono lisce e snelle, ma tozze e muscolose… Poco importa se tutti la prendono per “matta”… Poco importa se viene vista come un fenomeno da baraccone… Lei corre, sulla sua bicicletta, e pedala pedala pedala.

1400587_627903587266022_1355754284_o

Facile a dirsi, oggi, di una donna che corre in bicicletta, ma meno facile 84 anni fa, precisamente nel 1924, quando Alfonsina Morini, maritata Strada, si iscrive e partecipa al Giro d’Italia. Prima ed unica donna a farlo, in quel tempo. Uno scandalo, per quella “corriditrice” che tutti credevano volesse sfidare gli uomini, ‘i maschi’. Ma Alfonsina voleva solo volare sulle ruote, correre nel vento, arrampicarsi per le montagne. E “il diavolo in gonnella” lo fece. Per tutta la vita, perché per tutta la vita la sua grande passione per le due ruote continuò. Da morirne, a cavallo, a 68 anni, della sua fiammante Guzzi 500 che quel giorno non voleva proprio partire e Alfonsina, determinata e testarda come sempre, non si dava proprio per vinta, e anche quella volta aveva rifiutato gentilmente l’aiuto e spingeva spingeva sulla pedivella per far ripartire la moto, spingeva così forte che si accasciò, sulla sua rombante due ruote, e lì rimase priva di vita, colpita da un infarto. Quando Patrizia mi ha parlato, per la prima volta di Alfonsina, le ho visto gli occhi luccicare. Io sono un uomo, un ‘maschio’, e credo che non potrò mai capire fino in fondo cosa possa significare per una donna, specie in quegli anni, affrontare la società –seppur sportiva- dei ‘maschi’. E così ho provato a salire anche io sulla bicicletta delle parole, e a ripercorrere, insieme a Alfonsina, il suo Giro d’Italia e le sue successive mirabolanti imprese che ne fecero un’eroina del tempo. E ho provato ad immaginare questa ragazza che, nella solitudine delle salite o nelle lunghe traversate delle pianure afose sulle strade sterrate, pedalasse e parlasse…parlasse per non sentire la fatica, per non ascoltare chi la osteggiava, per non smollare mai…ecco, avviasse un dialogo con Gesù.

12651245_1046298542093189_3192330859257296893_n

Si tratta di un Gesù nei ricordi del Catechismo, un Gesù che sta nel Cielo e nella Terra, nelle cose che la circondano, nel vento che le sbatte contro, nella pioggia che le serra gli occhi, nel sole che la acceca…un Gesù che, come lei, è stato condannato dalla legge dei ‘maschi’. Non si tratta di una preghiera, ma di un vero e proprio soliloquio, parole dette nella mente, raccolte nelle gambe e animate dal respiro, affaticato ma felice, di chi non si è mai voluto arrendere. Patrizia Bollini dà voce e corpo a questa incredibile pioniera dello sport femminile, meno nota della coetanea Ondina Valla, ma altrettanto importante nella storia dell’emancipazione sportiva –e sociale- delle Donne. Patrizia-Alfonsina si racconta, parlando con Gesù, attraverso una Via Crucis in bicicletta, attraverso le lunghe e faticosissime tappe del Giro d’Italia del 1924, e delle altre imprese, dando voce alle storie, agli aneddoti ma pure dando voce al primo marito –recluso e morto in manicomio- e alla madre, Virginia, massaia analfabeta della Bassa Emilia, madre di altri otto figli. Un avvincente monologo tra sudore e stati d’animo semplici e generosi.

12654185_1046299505426426_2892840278847654936_n              10897817_1679423112303779_2501789254138728799_n

Ecco la pagina facebook dell’evento FINISCE PER A. ALFONSINA STRADA        

Condividi